Celebrazioni per Leonardo da Vinci

Il 2019 è l’anno di Leonardo da Vinci. In occasione dei festeggiamenti per il 500° anniversario della sua morte, saranno realizzate manifestazioni, celebrazioni e iniziative di carattere culturale. Ecco un modo per ri-conoscerlo a Firenze.




celebrazioni leonardo da vinci firenze      celebrazioni leonardo da vinci firenze      celebrazioni leonardo da vinci firenze

Il genio di Leonardo

Pittore e scultore, artista, inventore e sognatore: un genio. Nato nel 1452 ad Anchiano, piccolo borgo vicino Vinci (FI), Leonardo ha cominciato ad avvicinarsi alla carriera di artista come apprendista nella bottega del grande pittore Verrocchio.

Milano, Roma, Francia

Ammirato e rispettato da prìncipi e potenti, è stato al servizio di Ludovico il Moro a Milano e di Giuliano de Medici al Vaticano ed è stato ospite del re di Francia, Francesco I°. Leonardo muore ad Amboise il 2 maggio 1519: nel 2019, le celebrazioni.

Vinci e il suo museo

Passeggiando attraverso il borgo medievale di Vinci, si raggiunge il Museo Leonardiano dove, attraverso i modelli delle macchine progettate dal grande genio, possiamo conoscere l’attività di Leonardo inventore, tecnologo e ingegnere.

celebrazioni leonardo da vinci firenze
Leonardo da Vinci a Firenze: 500 anni dalla morte

LA GALLERIA DEGLI UFFIZI
L'esposizione del Codice Leicester di Leonardo da Vinci a Firenze è stata un'anteprima di assoluta grandezza delle celebrazioni leonardiane, che si svolgeranno in tutto il mondo nel 2019. Il Codice è stato prestato alla città dal suo proprietario, Bill Gates, esposto alla Galleria degli Uffizi fino al 20 gennaio 2019. La mostra, Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L'Acqua Microscopio della Natura, è stata davvero un evento eccezionale perché ha consentito di vedere una delle opere più importanti del Maestro, con le conoscenze e le sensibilità che oggi abbiamo maturato verso i temi dell'acqua e dell'ambiente.

Un'opera fitta di geniali annotazioni, di straordinari disegni, che Leonardo scrisse tra il 1504 e il 1508, anni per lui di intensa attività artistica e scientifica. I 72 fogli del Codice era stato collocato nell'Aula Magliabechiana degli Uffizi e, grazie ad un innovativo sussidio multimediale, il Codescope, il visitatore ha potuto sfogliare i singoli fogli sugli schermi digitali, accedere alla trascrizione dei testi e ricevere molteplici informazioni sui temi trattati: un'idea originale per esaltare le celebrazioni di Leonardo da Vinci.

All’interno della Galleria degli Uffizi di Firenze, conservata attualmente nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, c’è anche la prima opera di Leonardo da Vinci, “Paesaggio con fiume”, realizzata nell'Agosto 1473. L’opera è un disegno che mostra probabilmente la zona del Valdarno inferiore, quindi un paesaggio fluviale: tra due promontori scoscesi, si apre la veduta di un fiume. Da non dimenticare la Nuova Sala di Leonardo. I tre dipinti in essa ospitati furono eseguiti per edifici di culto e, per questo motivo, nel nuovo allestimento è stato scelto di dipingere i muri di questa stanza a spatola, ripetendo la tecnica antica in un colore grigio pallido, che rievoca le pareti delle chiese dell’epoca.




celebrazioni leonardo da vinci firenze
Leonardo: inventore, tecnologo, ingegnere

PALAZZO VECCHIO: fino al 24 giugno 2019

La sua città lo celebra oggi in Palazzo Vecchio, il luogo più rappresentativo di Firenze, con la mostra "Leonardo da Vinci e Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico": dodici carte vergate da Leonardo, provenienti dalla veneranda Biblioteca Ambrosiana. Il Codice Atlantico, conservato nella storica biblioteca di Milano, è composto da 1119 fogli, contenenti per lo più scritti e disegni di Leonardo da Vinci. I dodici fogli scelti, che non sono gli unici in cui si trovano richiami a Firenze, funzionano come fili d’Arianna al contrario, che indirizzano il visitatore nei profondi meandri del Labirinto, anziché indicarne l’uscita. E come Labirinto si devono considerare i tantissimi aspetti del rapporto sfaccettato e molto spesso contraddittorio tra Leonardo e la città di Firenze, nel cui dominio nacque e nella quale trascorse gli anni fondamentali della sua formazione.



IL MUSEO GALILEI

Il Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, rappresenta una delle principali istituzioni su scala internazionale, attiva nella museografia scientifica, nella produzione di iniziative per la diffusione della cultura scientifica e nelle attività di documentazione e di ricerca. All'interno del museo, oltre ai tanti riferimenti al genio del grande Maestro, che faranno parte delle celebrazioni, un monumento equestre in bronzo che doveva essere realizzato per Francesco Sforza viene riprodotto con suggestive animazioni, che consentono di ricostruire - virtualmente - il complesso processo di fusione progettato da Leonardo. Le celebrazioni a Firenze rappresentano un'occasione unica per conoscere Leonardo.